FANDOM


Pasquale Cavaliere (Gragnano, 24 febbraio 1958 – Córdoba, 6 agosto 1999) è stato un ambientalista italiano. Cavaliere è stato consigliere regionale in Piemonte per i Verdi a partire dal 1995.

BiografiaModifica

Secondo di 9 fratelli, emigra ancora piccolo a Ciriè, in provincia di Torino insieme alla famiglia. Dopo la scuola dell’obbligo, inizia a lavorare come apprendista in diverse fabbriche della zona e dopo essere stato assunto come operaio in una piccola industria metalmeccanica cittadina, diventa delegato sindacale e guida molte battaglie per migliorare le condizioni di lavoro all'interno dello stabilimento.

A partire dal 1975 entra a far parte di Democrazia Proletaria ed è animatore di diverse iniziative nella città, oltre che fondatore di alcune pubblicazioni di controinformazione come Cheffare, L'altra Ciriè e della cooperativa In/contro.

Nel 1989 è tra i membri fondatori del Verdi Arcobaleno. A partire dal 1995 è consigliere della regione Piemonte e nel 1999 entra nella segreteria nazionale dei Verdi.

Nel suo tentativo di creare un dialogo con i centri sociali, riceve nel 1998 un pacco bomba, inviato anche a Giuliano Pisapia e ad altri esponenti della sinistra[1].

Muore a Córdoba, in Argentina, il 6 agosto 1999, in circostanze misteriose.

In sua memoria è stata dedicata una piazzetta nella città di Ciriè, adiacente all'antica torre di San Rocco e a lui è stato intitolato L’Ecoistituto del Piemonte Pasquale Cavaliere. Su di lui è stato scritto il libro di Davide Pelanda Il cavaliere dell'arcobaleno (Ananke, Torino 2009).

NoteModifica

  1. archiviostorico.corriere.it; repubblica.it

Collegamenti interniModifica

Collegamenti esterniModifica



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale