Fandom

Verdiana Wiki

L'Altra Europa con Tsipras

638pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Altra Europa.png

Logo de L'Altra Europa con Tsipras.

L'Altra Europa con Tsipras, conosciuta anche come L'Altra Europa o Lista Tsipras, è una lista elettorale italiana di sinistra costituitasi in occasione delle elezioni europee del 2014 a sostegno della candidatura di Alexis Tsipras alla Presidenza della Commissione europea.

Storia Modifica

L'idea di una lista unica della sinistra radicale italiana, che sostenesse come candidato a Presidente della Commissione europea il leader di Syriza Alexis Tsipras, è stata lanciata il 17 gennaio 2014 dagli intellettuali Andrea Camilleri, Paolo Flores d'Arcais, Luciano Gallino, Marco Revelli, Barbara Spinelli e Guido Viale, tramite un appello pubblicato su il manifesto.[1]

La lista è sostenuta da diversi partiti e associazioni tra cui Sinistra Ecologia Libertà (SEL), il Partito della Rifondazione Comunista (PRC), i Verdi del Sudtirolo/Alto Adige, Azione civile e altri partiti e organizzazioni della sinistra radicale.[2] Hanno aderito alla lista anche due parlamentari ex Movimento 5 Stelle: Adriano Zaccagnini[3] e Paola De Pin.[4]

Tra i nomi noti candidati, presentati il 5 marzo, ci sono Luca Casarini, Giuliana Sgrena, Adriano Prosperi, Piergiovanni Alleva, Moni Ovadia, Curzio Maltese, Ivano Marescotti, Sandro Medici, Barbara Spinelli, Franco Arminio, Valeria Parrella, Daniela Padoan ed Ermanno Rea.[5]

In lista ci sono inoltre personalità legate ai movimenti No Tav e No MUOS, al Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua e all'organizzazione del referendum bolognese contro il sostegno pubblico alle scuole paritarie.[6]

Ideologia Modifica

La lista Tsipras chiede la fine immediata delle politiche di austerity imposte dall'Unione Europea agli stati membri.[7][8]

NoteModifica

  1. A sinistra, una lista per Tsipras, in «il manifesto», 17 gennaio 2014. URL consultato in data 7 marzo 2014.
  2. Guido Viale (a cura di), Verso la lista Tsipras: resoconto della riunione con le associazioni, in «Lista Tsipras», 16 febbraio 2014. URL consultato in data 15 marzo 2014 (archiviato dall'url originale in data 15 marzo 2014).
  3. Giacomo Russo Spena, L’ex grillino Zaccagnini: «Scelgo Tsipras, il volto dell’altra Europa», in «MicroMega», 18 febbraio 2014. URL consultato in data 7 marzo 2014 (archiviato dall'url originale in data 15 marzo 2014).
  4. Giacomo Russo Spena, De Pin (ex M5S): «La Lista Tsipras è la cura giusta per la malattia dell’Europa», in «MicroMega», 21 febbraio 2014. URL consultato in data 7 marzo 2014 (archiviato dall'url originale in data 15 marzo 2014).
  5. «L'altra Europa con Tsipras», le liste e il simbolo. Non c'è Andrea Camilleri. Dentro Luca Casarini, Giuliana Sgrena, Barbara Spinelli..., in «L'Huffington Post», 5 marzo 2014. URL consultato in data 7 marzo 2014 (archiviato dall'url originale in data 15 marzo 2014).
  6. Roberto Ciccarelli, L'altra Europa con Tsipras: 73 candidati contro l'austerità, in «il Manifesto», 5 marzo 2014. URL consultato in data 7 marzo 2014 (archiviato dall'url originale in data 15 marzo 2014).
  7. Nasce “L’altra Europa con Tsipras”, la lista della società civile contro l’austerità, in «Il Fatto Quotidiano», 18 febbraio 2014. URL consultato in data 15 marzo 2014 (archiviato dall'url originale in data 15 marzo 2014).
  8. Lorena Cotza, Alexis Tsipras, il politico greco che ha stregato Sel, in «Affaritaliani.it», 4 febbraio 2014. URL consultato in data 15 marzo 2014 (archiviato dall'url originale in data 15 marzo 2014).

Collegamenti esterni Modifica

Fonti Modifica



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale