FANDOM


In un impianto di riciclo di rifiuti solidi urbani (RSU), i rifiuti sono trasformati in materie prime per l'industria, l'agricoltura e l'energia.

La frazione umida

Trattasi di rifiuti organici ( alimenti, vegetazione etc..) . Per un loro riciclo si procede con

  • il compostaggio ( Compost che trasforma questo materiale in concime ) o con
  • l'essiccazione – chiamato anche biostabilizazzione ( che trasforma questo materiale in combustibile per termovalorizzattori ) - In alcuni comuni la bistabilizzazione per la trasformazione di rifiuti in combustibile ha prodotto problemi di cattivo odore nei paesi limitrofi.
Metalli, vetro e plastica

Vengono vagliati in questo impianto, per tipologie e compressi, sono venduti come materia prima per l'industria.

Elettrodomestici, rifiuti elettronici Sono spediti a società specializzate per lo smaltimento e riciclo.

L'alternativa all'impianto di riciclo

L'alternativa all'impianto di riciclo è la discarica.

Vantaggi ecologici e pratici Modifica

Vantaggi ecologici e pratici dell' impianto di riciclo rispetto al sistema di smaltimento in discarica:

  • spazio necessario piu' limitato
  • non necessita l'accumulo di rifiuti per decenni sullo stesso spazio
  • Impatto ambientale minore durante gli anni di attività dell'impianto
  • Al momento della chiusura di un impianto di riciclo, non è necessario il monitoraggio e manutenzione, come invece lo sono per le discariche.

La raccolta differenziata Modifica

Per facilitare l'attività di un impianto di riciclo è necessaria la collaborazione della popolazione nel conferire i rifiuti già parzialmente differenziati. Da qui l'importanza della divulgazione sulla raccolta differenziata. Non è raro che per abituare la popolazione alla raccolta differenziata, i comuni procedano anche a sistemi di controllo con telecamere, agenti e detective privati, per intimorire e punire cittadini pigri nel conferire ordinatamente i rifiuti.

Un'altra opzione è quella che prevede la raccolta diretta dei rifiuti differenziati a casa, che prevede il prelievo diretto a casa ogni 2-3 giorni, con all'inizio un opera d'informazione e di creazione della coscienza ambientalista. Può essere fatto in luoghi densamente abitati come i centri storici e le aree socio-culturalmente più elevate, dove l'operatore non è a rischio aggressioni. Questo permette una divisione dei rifiuti altamente differenziata, ad esempio separazione del ferro dall'alluminio e dal rame, separazione della plastica dalla ceramica e dal vetro (tre categoria NON riciclabili contemporaneamente. Benché costosa, il prelievo diretto nella abitazioni può sostituire un'indennità di disoccupazione per un disoccupato nello stabile dove lavoro, o diventare un lavoro part-time (ad esempio ogni due giorni per metà giornata) che costituisce un sussidio per uno studente universitario, per un anziano pensionato al minimo o per una donna in gravidanza.

La terza opzione prevede l'identificazione della propria spazzatura, con sacchetti di un dato colore per una data tipologia, e la possibilità di chiuderli con un cartone pieghevole dove mettere il proprio numero di utente. La spazzatura verrebbe aperta a campione, e sottoposta a piccole multe o a piccoli premi (denaro ma anche sotto forma di biglietti per concerti, mostre e altre attività patrocinate dal comune) in base alla presenza o assenza di eventuali oggetti non consoni alla classe di spazzatura smaltita.

Alcune tipologie di spazzatura, come le batterie elettriche e le lampadine fluorescenti sono particolarmente inquinanti perché possono contenere metalli pesanti come il cadmio, il mercurio o il piombo, che non devono finire per nessun motivo nelle discariche, nell'inceneritore e assolutamente non devono entrare in contatto con il vetro da riciclare. Queste tipologie si prestano particolarmente alla raccolta porta a porta.

Attualmente in Italia la lampadina fluocompatta viene raccolta nei rari e inefficienti punti di raccolta del consorzio Ecolamp.

Comunque, la migliore opzione è quella dell'autocoscienza ecologica: conferire i rifiuti per la raccolta differenziata in un impianto di riciclo è un azione quotidiana gentile per il rispetto dell'ambiente e di se stessi, perché tutti gli inquinanti tornano prima o poi a chi li ha diffusi, sia dall'atmosfera che dalla catena alimentare.

Fonti Modifica



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.