FANDOM


File:Mt erebus.jpg

L'Erebus Orientamento Vicenza (conosciuto anche come Orientamento Vicenza) è una società sportiva dilettantistica (ASD) che pratica Orienteering nei dintorni di Vicenza (VI).

Storia Modifica

La storia dell'Orientamento Vicenza si intreccia con la storia dell'orienteering nel vicentino.
Era il 1976 quando Dario Rappo e Mario Dall'Amico, venuti a conoscenza del nuovo sport dei boschi, iniziano la loro attività di promozione in città. Verso il 1985 Giorgio Spanevello, instancabile animatore del Comitato Vicentino Sport nella Natura, progetta con Dario Rappo un'unica società di atleti della città e ci riesce: nasce così nel 1988 l'Orientamento Vicenza con Massimo Sartori presidente.
Nel 1990 con L'Erebus S.p.a Dario Marcazzan, imprenditore tessile di Montecchio Precalcino che lavora per le più grandi firme della moda, offre il suo contributo per promuovere questo sport. Erebus è un vulcano dell'Antartide (oltre che una figura mitologica greca) e questo riferimento geografico fa piacere ai dirigenti che concordano di intitolare la società con questo nome, da ora si chiamerà Erebus Orientamento Vicenza.

Ancora soddisfazioni dai giovani con Michele Sartori che nel 1992 vince titolo regionale, italiano e la Coppa Italia della categoria H 14 (maschile al di sotto dei 14 anni). Nel 1994 mentre Michele conquista la Coppa Italia per la seconda volta, Gianni Bisognin, Ardeo Cimenti e Gianguido Sartori vincono il titolo italiano nella staffetta H 45 (maschile al di sopra dei 45 anni). Un'altra data importante per la società è l'anno 1995, con Attilio Giacomazzi presidente, ancorché Tiziano Zanetello, atleta con uno dei migliori palmares dell'orienteering italiano, passa all'Erebus e la società decide di costituire una squadra agonistica. Pur non rinunciando alla promozione e all'amatorialità, per alcuni atleti si proporranno mete agonistiche ambiziose, mettendo a loro disposizione l'organizzazione della società, curandone la preparazione tecnica ed atletica. È l'anno del fantastico settembre di Passo Vezzena. Sull'altopiano trentino si svolgono i campionati italiani che vedono Silvia Bertazzo campionessa della categoria D 17-18 (femminile anni 17-18), Tiziano Zanetello, Giorgio Spanevello e Walter Peraro campioni della staffetta H 35, Erminia Sartorello, Erika Cimenti e Silvia Bertazzo medaglie d'argento nella staffetta Elite femminile (la categoria femminile più difficile e lunga), Gianni Bisognin, Ardeo Cimenti e Gianguido Sartori medaglie d'argento nella staffetta H 45 e numerosi altri raguardevoli risultati.

Nel 1996 la società, seguendo il suo entusiasta presidente, Attilio Giacomazzi, organizza i campionati italiani individuali e a staffetta sull'Altopiano di Asiago in località Campomulo. La fatica è molta, ma il risultato rimane esemplare ancora oggi. Sebbene gran parte della società sia presa dagli impegni organizzativi, in quell'occasione si laureano campioni Silvia Bertazzo nella categoria D 19, Simone Pellizzari nella H 14, Silvia Bertazzo, Renate Fauner ed Erminia Sartorello nella staffetta Elite. La società accusa la stanchezza della grande organizzazione ma, l'anno seguente (1997) organizza i Campionati Italiani a lunga distanza. Anche quell'anno porta titoli nazionali: Tiziano Zanetello e Silvia Bertazzo nella corta distanza, ancora Zanetello nella distanza classica e nella staffetta insieme a Zonato e Spanevello (H 35) ed anche un'altra staffetta composta da Peraro, Cimenti, Bisognin (H 45) vince. Torna a casa di Michele Sartori un'altra Coppa Italia.
Nel 1998 la staffetta composta da Silvia Bertazzo, Renate Fauner e Francesca Guarato si riconferma campionessa italiana. Renate Fauner vince la Coppa Italia. Nel 1999 Silvia Bertazzo scrive il suo nome nell'albo d'oro dell'orientamento italiano con la conquista del titolo nella categoria Elite. Renate Fauner vince il titolo nella corta e nella lunga distanza e si riporta a casa la Coppa Italia. Tiziano Zanetello vince il titolo nella categoria H 40 sulla lunga distanza, mentre Monica D'Amico vince il titolo italiano nella massima categoria del Mountain Bike Orienteering (MTB-O), nuova specialità che sta crescendo molto in fretta.
Sotto il presidente Renzo Donatello, il numero dei tesserati ha superato le 120 unità facendo così dell'Erebus Orientamento Vicenza la società orientistica italiana con il più alto numero di iscritti. Più della metà dei tesserati partecipano attivamente all'attività agonistica regionale e nazionale mentre gli altri sono un prezioso sostegno nelle attività organizzative sempre più numerose intraprese dalla società. Nel 2004 il numero di tesserati è salito a più di 140 unità[1].
In quanto a risultati fra società, l'Erebus Orientamento Vicenza si è sempre piazzato nei ranghi alti delle classifiche: Dopo un calo nel 2000 dove non è riuscito a superare il 10º posto[2] nella classifica generale delle società FISO, nel 2001 è balzato al 5º posto, nel 2002 al 3º posto[3] e nel 2003 e 2004 si è piazzata al 2º posto[4].

Modifica

Il logo della società rappresenta una stella nascente (rappresentata come mezza rosa dei venti - quadrante dei punti cardinali - legata alla bussola ed all'orientamento) unita al nome dello Sponsor storico Erebus e unita al nome della ASD "Orientamento Vicenza", registrata appunto come Erebus Orientamento Vicenza. Il simbolo deriva dal fatto che Erebus oltre ad essere un personaggio mitologico ed un vulcano dell'Antartide è anche una stella[5].

NoteModifica

  1. Fonte: Fiso.it
  2. Fonte Fiso.it
  3. Fonte: Fiso.it
  4. Fonte: Fiso.it
  5. Fonte: Consiglio Direttivo Erebus Orientamento Vicenza (11 dicembre, 2005). "Manuale per la gestione integrata dell’immagine Erebus Orientamento Vicenza".

Collegamenti esterni Modifica



Divertirsi Portale Divertirsi: accedi alle voci di Verdiana-Wikia che trattano di Divertirsi
Vivere insieme Portale Vivere insieme: accedi alle voci di Verdiana-Wikia che trattano di Vivere insieme

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale