FANDOM


Domus de Luna Onlus è una fondazione senza fini di lucro nata a Cagliari nel 2005 per il sostegno, la cura e il recupero dei bambini e dei ragazzi vittime di degrado sociale e di situazioni di grave disagio familiare.

Domus de luna

Logo di Domus de Luna

Fini socialiModifica

I progetti delle fondazioni quali Domus de Luna affrontano i problemi del il disagio minorile. Gli interventi sono quindi generalmente volti a contrastare il disagio riconosciuto dagli enti pubblici preposti, quali i servizi sociali, il tribunale dei minori e dalle altre istituzioni deputate, e operando contro ogni forma di esclusione sociale. Le associazioni presenti sul territorio sono spesso anche strumentali a prevenire le cause ed il manifestarsi del disagio e dell'isolamento.

Domus de Luna opera attraverso case di pronto intervento e accoglienza, Casa Famiglia, interviene con attività di prevenzione nelle scuole e nei centri di aggregazione e nei carceri minorili, e sviluppa attività per una reale inclusione dei bambini dei campi Rom nel tessuto sociale.

L'attività di queste fondazioni senza fini di lucro sono finanziate con fondi pubblici e privati, con iniziative di marketing sociale e ricorrono spesso al volontariato per il supporto del personale professionale impiegato negli interventi.

La scelta dei cittadini di aggregarsi in una fondazione non lucrativa è utilizzata spesso per testimoniare trasparenza e solidità: statuto e bilanci sono pubblicati e a disposizione di tutti.

StoriaModifica

L'attività di Domus de Luna inizia con la creazione di Casa delle Stelle, una struttura di accoglienza e cura per minori a Cagliari, finanziata dalla Fondazione Vodafone Italia e dalla Fondazione Umana Mente del Gruppo Allianz.

Nel 2006 Domus de Luna, in collaborazione con Don Mazzi e la Fondazione Exodus, comincia a lavorare con le scuole cagliaritane, con i centri sociali, con i ragazzi dei campi rom e del carcere minorile, sviluppando attività di prevenzione e di inclusione sociale quali laboratori di musica, arte, teatro, sport, con i quali opera a beneficio di migliaia di ragazzi anche grazie alla partecipazione di artisti come gli Zero Assoluto, i Velvet, i Cor Veleno.

Il lavoro nell’Istituto Penale per minorenni di Quartucciu è iniziato nel 2007 con l'organizzazione di laboratori settimanali di Graffiti writing e di musica rap. I laboratori vengono gestiti da writers esperti e con il supporto di educatori e pedagogisti. I giovani detenuti sono stimolati ed aiutati nella scelta del tema, nella stesura del bozzetto e nella realizzazione del disegno. Sono stati dipinti i muri della palestra, delle aule scuola e di gran parte delle mura di cinta dell’istituto penale. L’attività di hip hop ha coinvolto i ragazzi in tutto il processo per la realizzazione di un cd musicale, dalla scrittura dei testi alla registrazione dei brani.

A seguito del Terremoto dell'Aquila del 2009, Domus de Luna è ora impegnata anche in Abruzzo in collaborazione con la Protezione Civile Nazionale, per dare supporto ai ragazzi delle tendopoli di L’Aquila progettando uno spazio polivalente (domusdeluna-Park).

In Sicilia, dal 2009, partecipa agli stessi interventi con l'Associazione per la Mobilitazione Sociale di Marco Marchese e con le comunità di Apriti Cuore, mentre in altre regioni segue direttamente casi di grave disagio che interessano minori e madri con bambino.

Anche l’intervento in Sardegna si è arricchito di una nuova comunità dedicata alle madri vittime di violenza (Casa del Sole), una struttura turistica (Locanda dei Buoni e Cattivi) gestita da ragazzi usciti dalle comunità e dal carcere minorile, un centro di aggregazione sociale (ExMè) sorto in un ex mercato civico e fondato sull’arte di strada e sulla musica.

Principali attivitàModifica

La Casa delle Stelle è una comunità educativa per minori e centro di pronto intervento attiva a Cagliari da luglio del 2006. La filosofia educativa di Casa delle Stelle è quella di aiutare i piccoli ospiti ad affrontare il presente, lavorando e pensando al loro futuro. Il futuro per questi bambini è generalmente l'affido, l'adozione o comunque un percorso verso una diversa autonomia. Laddove è possibile si cerca di attuare il reinserimento nella famiglia d'origine.

La Casa Pegaso è una comunità educativa per minori tra i 14 e i 18 anni sottoposti a misure giudiziarie. La struttura, gestita congiuntamente da Domus de Luna e dalla cooperativa sociale Grigio Azzurra Onlus, è in grado di ospitare fino a 6 ragazzi in modalità residenziale. L'obiettivo della comunità è il recupero integrale dei ragazzi, sia sul piano sociale che professionale attraverso programmi educativi personalizzati orientati al completamento degli studi e all'inserimento lavorativo.

La Casa del Sole è una comunità di accoglienza per mamme con bambino, vittime di violenza e maltrattamento. L'obiettivo è quello di dare soccorso, sostegno e cura a piccoli nuclei familiari mamma - bambino in situazione di estremo disagio, assicurando pronto intervento e accoglienza, tutela e assistenza legale, ascolto e sostegno psicologico e psicoterapeutico, assistenza sanitaria e sostegno alla genitorialità, avvio di percorsi individuali finalizzati all'autonomia.

La Casa Cometa è una centro anti violenza dedicato all'accoglienza e alla cura di minori e madri in situazione di disagio e vittime di violenza. La struttura sorge in un immobile di oltre 500 m² circondato da un grande giardino e dotato di numerosi spazi per lo svolgimento di altre attività oltre quelle prettamente residenziali ed è in grado di accogliere fino a 16 ospiti, alcuni in modalità residenziale e altri in pronto intervento. La Casa Cometa

La Casa dei Sogni è il progetto per la realizzazione di una moderna colonia sociale dedicata a minori ospiti di comunità e case famiglia, nonché alloggi e camere doppie per accogliere giovani pazienti della locale azienda sanitaria con patologie gravi che li costringono a terapie invasive e di lunga durata. La struttura sorgerà nel parco geominerario di Montevecchio e sarà ospitata in due fabbricati che nei primi anni del secolo scorso erano destinati ai direttori e agli ingegneri delle miniere. Per conseguire la sostenibilità economica e finanziaria dell'iniziativa e poter offrire a questi bambini la possibilità di usufruire dei servizi a condizioni più favorevoli, uno degli immobili sarà utilizzato come struttura ricettiva aperta a ospiti paganti

Il centro ExMè è un centro di aggregazione, un luogo d’incontro e di relazione, che offre un servizio ricreativo orientato ad una buona gestione del tempo. Attraverso momenti dedicati al gioco ma anche all'impegno e ad attività culturali, i ragazzi scoprono nuovi orizzonti, si misurano in nuove sfide, partecipano e si confrontano. All'interno del centro si svolgeranno i laboratori di canto, chitarra, danza, writing e musica rap e sarà messa a disposizione dei ragazzi una sala prove ed una sala di registrazione.

La Locanda dei Buoni e Cattivi nasce con lo scopo di dare lavoro a persone che, di norma, incontrano gravi difficoltà a inserirsi e integrarsi nella comunità sia a livello sociale che professionale. L'idea vede l'incontro dei due settori diversi e contrastanti del profit e del no profit in un'unica attività, prettamente commerciale, che permetta di accedere a settori caratterizzati dal contatto diretto con il pubblico. Consegue la necessità di offrire professionalità, competitività e capacità nella gestione delle relazioni interpersonali, condizioni che fanno crescere e aiutano concretamente l'inserimento nella vita sociale.

Il Giardino è un luogo silenzioso e accogliente lontano dal chiasso della comunità dove i bambini, i ragazzi e le mamme ospiti delle case sono seguiti con professionalità e cura da professionisti. Nel percorso di vita che i bambini affrontano mentre sono ospiti delle comunità, la psicoterapia ha un ruolo fondamentale.

Comunicazione e sensibilizzazioneModifica

Uno dei ruoli di fondazioni a fini sociali come Domus de Luna, è quello della sensibilizzazione del pubblico, degli amministratori locali e del mondo della politica ai problemi legati all'infanzia, agli strumenti disponibili sul territorio ed alle politiche necessarie per minimizzare gli effetti negativi sui giovani e sulla società. A questo proposito, i fondatori e i professionisti coinvolti in Domus de Luna hanno partecipato attivamente a molte iniziative a Cagliari e in tutta la Sardegna.

La fondazione ha anche avuto nel tempo il sostegno di testimonial d'eccezione del mondo dello spettacolo come Mike Bongiorno, la iena Paolo Kessisoglu e la vj di MTV Carolina Di Domenico e dello sport, come Pietro Mennea, David Suazo e Gianfranco Zola, i quali hanno prestato gratuitamente la loro opera e la loro immagine in favore della fondazione e dei ragazzi di Domus de Luna.

Sempre quale parte del lavoro di comunicazione e divulgazione dei problemi legati all'infanzia, il fondatore di Domus de Luna Ugo Bressanello è intervenuto in importanti trasmissioni e talk show televisivi Rai (da Cominciamo bene di Fabrizio Frizzi, a Uno Mattina e Piazza Grande) e la campagna di promozione sociale è stata patrocinata da Pubblicità Progresso e programmata su tutte le reti Mediaset e sulle principali testate Condé Nast e Mondadori.

Impegno anti-pedofiliaModifica

Le attività di Domus de Luna negli anni, e l’impegno personale dei suoi fondatori coinvolti nel Comitato Nazionale contro la Pedofilia, hanno portato alla richiesta del riconoscimento giuridico nazionale della fondazione cagliaritana.

Collegamenti esterni Modifica



Imparare Portale Imparare: accedi alle voci di Verdiana-Wikia che trattano di Imparare
Vivere insieme Portale Vivere insieme: accedi alle voci di Verdiana-Wikia che trattano di Vivere insieme

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.