FANDOM


Dario Danti (Pisa, 7 marzo 1977) è un politico italiano, coordinatore provinciale pisano di Sinistra Ecologia Libertà (SEL) e componente dell'Assemblea Nazionale dello stesso partito. Nato il 7 marzo 1977 a Pisa, città nella quale ha frequentato il liceo scientifico “Ulisse Dini” e dove ha conseguito una laurea e dottorato di ricerca in Filosofia. Abilitato per l'insegnamento nella Scuola di specializzazione della Toscana e, attualmente, docente di storia e filosofia presso le scuole superiori pubbliche della provincia di Lucca.

Biografia

Giornalista pubblicista, ha collaborato per anni con il quotidiano Liberazione. E' stato anche nella redazione del bimestrale di politica e cultura Alternative (Ponte alle Grazie editore, 2003/06). Ha partecipato alla stesura del libro "Falso movimento" (DeriveApprodi, 2005) a cura del collettivo di scrittura 7blù. Per ETS nel 2009 ha pubblicato "Amici, miei. Storie di trentenni fra Pisa e il mondo" e, nel 2010, con Alessandro Cordelli, Il gioco dei perché. Sei domande tra filosofia, matematica e fisica.

Ha fatto varie esperienze istituzionali: rappresentante degli studenti nel Senato Accademico dell'ateneo pisano dal 1997 al 2000 e membro del Consiglio di amministrazione dell'Azienda regionale per il Diritto allo studio (2004/08).

Attivo nelle mobilitazioni studentesche e nel movimento pacifista e nonviolento, rimane famosa la contestazione del 1999 all'allora Presidente del Consiglio, Massimo D'Alema. Nella Rifondazione di Fausto Bertinotti ha contribuito alla nascita dei Giovani Comunisti e ha fatto parte per sette anni della Segreteria Regionale Toscana ricoprendo due incarichi (scuola-università-cultura e, successivamente, organizzazione) fino al 2005, quando è diventato Segretario della federazione di Pisa (2005/08). Ha fatto anche parte del Comitato politico regionale e nazionale del Prc.

Attualmente è Coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Pisa e membro dell'Assemblea nazionale di SEL.

Critiche

« Teorico del Nulla, è stato più volte criticato perché, come il suo mentore politico, parla senza dire nulla e in classe dà adito a discorsi privi di fondamento. È così esibizionista che, su Wikipedia, ha creato la pagina su di sé, pagina che ovviamente è stata cancellata lo stesso giorno della pubblicazione, perché non enciclopedica (fonte). Il suo è il classico modo di fare politica: frasi fatte, retorica abbagliante, dialettica compiacente. Prima estremista comunista, poi ha abbracciato la bandiera del riformismo moderato: per una poltrona, potrebbe divenire tra poco cameriere della Corte di Arcore. »
(I.P. 37.183.105.104 del 24 Agosto 2012 [1] )

Voci correlate

Note

  1. Sarebbe bello che chi scrive queste cose avesse il coraggio di identificarsi, e di non creare problemi a Ekopedia e Verdiana-Wikia

Collegamenti esterni

Fonti



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale