FANDOM


Dario Danti (Pisa, 7 marzo 1977) è un politico italiano, coordinatore provinciale pisano di Sinistra Ecologia Libertà (SEL) e componente dell'Assemblea Nazionale dello stesso partito. Nato il 7 marzo 1977 a Pisa, città nella quale ha frequentato il liceo scientifico “Ulisse Dini” e dove ha conseguito una laurea e dottorato di ricerca in Filosofia. Abilitato per l'insegnamento nella Scuola di specializzazione della Toscana e, attualmente, docente di storia e filosofia presso le scuole superiori pubbliche della provincia di Lucca.

Biografia

Giornalista pubblicista, ha collaborato per anni con il quotidiano Liberazione. E' stato anche nella redazione del bimestrale di politica e cultura Alternative (Ponte alle Grazie editore, 2003/06). Ha partecipato alla stesura del libro "Falso movimento" (DeriveApprodi, 2005) a cura del collettivo di scrittura 7blù. Per ETS nel 2009 ha pubblicato "Amici, miei. Storie di trentenni fra Pisa e il mondo" e, nel 2010, con Alessandro Cordelli, Il gioco dei perché. Sei domande tra filosofia, matematica e fisica.

Ha fatto varie esperienze istituzionali: rappresentante degli studenti nel Senato Accademico dell'ateneo pisano dal 1997 al 2000 e membro del Consiglio di amministrazione dell'Azienda regionale per il Diritto allo studio (2004/08).

Attivo nelle mobilitazioni studentesche e nel movimento pacifista e nonviolento, rimane famosa la contestazione del 1999 all'allora Presidente del Consiglio, Massimo D'Alema. Nella Rifondazione di Fausto Bertinotti ha contribuito alla nascita dei Giovani Comunisti e ha fatto parte per sette anni della Segreteria Regionale Toscana ricoprendo due incarichi (scuola-università-cultura e, successivamente, organizzazione) fino al 2005, quando è diventato Segretario della federazione di Pisa (2005/08). Ha fatto anche parte del Comitato politico regionale e nazionale del Prc.

Attualmente è Coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Pisa e membro dell'Assemblea nazionale di SEL.

Critiche

« Teorico del Nulla, è stato più volte criticato perché, come il suo mentore politico, parla senza dire nulla e in classe dà adito a discorsi privi di fondamento. È così esibizionista che, su Wikipedia, ha creato la pagina su di sé, pagina che ovviamente è stata cancellata lo stesso giorno della pubblicazione, perché non enciclopedica (fonte). Il suo è il classico modo di fare politica: frasi fatte, retorica abbagliante, dialettica compiacente. Prima estremista comunista, poi ha abbracciato la bandiera del riformismo moderato: per una poltrona, potrebbe divenire tra poco cameriere della Corte di Arcore. »
(I.P. 37.183.105.104 del 24 Agosto 2012 [1] )

Voci correlate

Note

  1. Sarebbe bello che chi scrive queste cose avesse il coraggio di identificarsi, e di non creare problemi a Ekopedia e Verdiana-Wikia

Collegamenti esterni

Fonti



Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.