FANDOM


Il Centro elettrotecnico sperimentale italiano "Giacinto Motta" (CESI) è una società per azioni italiana fondata nel 1956 che si occupa di prove e certificazioni di apparati elettromeccanici e di consulenze sui sistemi elettrici.

CESI - Centro elettrotecnico sperimentale italiano "Giacinto Motta" S.p.A.
Stato Flag of Italy Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1956 a Milano
Sede principale Milano
Prodotti prove e certificazioni nel settore elettrico
Sito web www.cesi.it

StoriaModifica

Il CESI nasce nel 1956 su iniziativa di un gruppo di società attive nella distribuzione di energia elettrica e del settore elettromeccanico che intendono creare un centro di ricerca e sperimentazione nel settore, anche in vista dell'unificazione dell'industria elettrica italiana[1].

La nazionalizzazione della produzione e distribuzione di energia elettrica avviene nel 1962 e contestualmente la società passa sotto il controllo diretto dell'Enel, a cui fornisce servizi di prova, certificazione, studio e consulenza.

La riforma e liberalizzazione del mercato elettrico del 2000 porta all'attuale assetto e struttura della società, la cui proprietà torna ad essere divisa fra le diverse aziende operanti sul mercato nazionale, alcune di queste importanti operatori multinazionali, il che apre alla società le porte dei mercati internazionali, grazie anche alle certificazioni ed ai riconoscimenti ufficiali ottenuti

CESI è specializzato nel settore elettro-energetico e ambientale. Opera nel mercato delle prove e certificazioni di apparati elettromeccanici e delle consulenze sui sistemi elettrici, copre tutte le fasi del ciclo di vita del sistema elettrico e offre a società elettriche (generazione, trasmissione e distribuzione), costruttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, grandi utilizzatori di energia elettrica, nonché alle amministrazioni pubbliche locali e nazionali una gamma completa di servizi mirati alla soluzione di problemi connessi ai processi produttivi di tutto il settore elettroenergetico.

Con l’acquisizione, dal novembre 2004, delle strutture di Ingegneria e di Laboratorio già di ISMES SpA, società di servizi specialistici riconosciuta a livello nazionale ed internazionale, CESI ne ha incorporato sotto il marchio le competenze nei settori dell’ingegneria del territorio e delle strutture e dei servizi di monitoraggio. Queste competenze integrano, per gli aspetti strutturali, quelle tradizionali di CESI nel mercato elettromeccanico ed espandono la sua offerta al settore privato ed alle pubbliche amministrazioni nelle aree della difesa del territorio, della sicurezza delle strutture esistenti, della tutela del patrimonio artistico e della progettazione delle nuove opere.

Nel 2005 CESI acquisisce le due società tedesche leader nelle prove su componenti elettrici in alta, media e bassa tensione (IPH e FGH), con stabilimenti rispettivamente a Berlino e a Mannheim. A gennaio 2006, per ottemperare a una richiesta della Commissione Europea, viene scorporata la parte che si occupa di ricerca finanziata tramite fondi pubblici (nazionali o europei), con nome CESI RICERCA ora Ricerca sul Sistema Energetico SpA (gruppo GSE Gestore dei Servizi Energetici). Nel corso del 2009 CESI ha condotto uno studio per conto della Commissione Europea per valutare lo stato dell'arte della interconnessione di rete nel Baltico e i potenziali sviluppi, tra cui emerge il progetto d'interconnessione tra Lituania e Polonia LitPol Link. Al fine di avvicinarsi maggiormente alle esigenze dei propri clienti internazionali, nel gennaio 2012, CESI ha costituito la nuova società CESI Middle East a Dubai.[1]

StrutturaModifica

La società dispone di tre centri operativi: la sede principale di Milano e due sedi secondarie a Piacenza e a Seriate (BG). Tramite società controllate dispone inoltre di due sedi in Germania, a Berlino, gestita da IPH GmbH, e a Mannheim, gestita da FGH Engineering & Test GmbH, ed una a Dubai, gestita da CESI Middle East FZE[2].

AzionariatoModifica

Azionisti della società sono diverse aziende operanti nel settore della produzione e distribuzione, in quello della produzione di materiali e attrezzature in campo elettrotecnico e grandi utilizzatori di energia elettrica. Al 5 novembre 2012 gli azionisti risultavano[3]:

  • Terna - 42,698%
  • Enel - 42,698%
  • Prysmian Cavi e Sistemi Energia - 6,479%
  • ABB - 5,675%
  • CESI (azioni proprie) - 2,000%
  • Toshiba Transmission & Distribution Europe - 0,357%
  • Seves - 0,094%

NoteModifica

  1. 1,0 1,1 Storia del CESI. URL consultato in data 19-12-2013.
  2. Sedi del CESI. URL consultato in data 19-12-2013.
  3. Azionisti dal sito ufficiale della società. URL consultato in data 19-12-2013.

Collegamenti esterni Modifica

Fonti Modifica



energie verdi Portale Energie verdi: accedi alle voci di Verdiana che trattano le "energie verdi"

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.